top of page

asd ARCA official web site

che oggi sia per sempre!!

5x1000.jpg

seguici su 

Tutta l'Arca, grata per la compagnia amichevole di questi anni, sgomenta per la improvvisa dipartita del Presidente Mario, si unisce nella preghiera al dolore di Rossana, Martina, Simone, Veronica e Michele e di tutti i nipoti

mbrusa.jpg

Chi è Mario per tutti noi?  Buon S. Natale
 

Ho conosciuto Mario che era già Presidente dell’ARCA dove mi sono coinvolto con alcuni amici per dare una mano alla gestione della Associazione Sportiva. Due sono le cose che mi hanno sempre colpito di lui: il suo sorriso e la sua gratuità. Il primo perché dietro al suo primo impatto un po’ rude, facilmente si apriva sul suo viso un sorriso che gli cambiava tutto il volto rendendolo immediatamente simpatico e sempre pronto alla battuta. E la sua gratuità perché, non avendo figli che giocavano all’ARCA, non sembrandomi particolarmente sportivo e (anche se non l’ho mai verificato fino in fondo) non capendo granchè di calcio, mi sono sempre chiesto cosa lo spingesse a fare il Presidente. Non certo il prestigio (ARCA è una delle tante società sportive di Milano e non certo tra le più prestigiose), non certo la disponibilità di tempo (marito, padre, nonno e socio fondatore di un importante studio legale di Milano) e non certo il guadagno (tutto il tempo dedicato era gratuito), la risposta me la davo ogni volta che ci incontravamo per il Direttivo e lui ci faceva iniziare (e finire) con una preghiera. Perché se sei cosciente che tutto quello che di bello e buono ti è capitato nella vita è dono di Qualcuno allora non puoi fare altro che portarti negli occhi e nel cuore la gratuità di cui sei stato fatto oggetto senza aver fatto nulla per meritarlo. Per lui, che ad ogni riunione ci diceva che voleva lasciare la Presidenza ma che ogni volta si lasciava convincere ad andare avanti per darci una mano, questa gratuità era una certezza (tutti sapevamo che Mario, stimatissimo e impegnato avvocato di Milano, ogni volta che lo chiamavamo per qualcosa era subito pronto a mettersi a disposizione prendendo la sua immancabile moto e andando dove serviva) e per noi del Direttivo è sempre stato un argine solido con i suoi giudizi puntuali e il suo pragmatismo che poteva essere scambiato come un atteggiamento fin troppo prudente rispetto alle idee “innovative” che ogni tanto ci venivano in mente (sollecitati dall’interno o dall’esterno) ma che alla fine si rivelava spesso come realismo.

Due sono le immagini che mi porto dietro di Mario che descrivono molto sinteticamente questo suo modo di essere. La prima è che mi è capitato due volte di andare a casa sua per il Direttivo e ogni volta sul tavolo c’erano per noi dei pasticcini freschi di pasticceria. Può sembrare banale, visto che era casa sua e ci ospitava, ma per me era qualcosa di non dovuto e segno discreto di un’attenzione a noi “semi-sconosciuti” che non era scontata. La seconda, che ho scoperto poche settimane fa, è che Mario il 07 agosto (!!!!) è andato per conto dell’ARCA a fare un sopralluogo in un impianto sportivo di Milano Sport, in vista delle attività che sarebbero iniziate a settembre, per prendere visione dello stato della struttura e capire se poteva essere per noi utile in vista dell’avvio della stagione. Si potrebbe dire “vabbhè, era il Presidente! Se non andava lui…” ma infatti ad agosto di noi non c’era nessuno perché tutti via in vacanza e anche lui avrebbe potuto accampare mille scuse tutte legittimissime visto il periodo, eppure è andato!

Ciao Mario e grazie!! Mi mancherà il tuo “Ciao Tonix” con cui mi salutavi ogni volta che ci vedavamo ma tutti noi siamo certi che ora più che mai continuerai a gridare “Forza Arca” dal cielo!

Antonio

La nostra proposta

" ...Possiamo parlare di episodi, di situazioni, di pali colpiti dall’avversario o di palle inattive, ma ciò che resta non è nemmeno il risultato: é lo spirito Arca, l’atteggiamento Arca, l’essere semplicemente Arca che ti riempie. Ti soddisfa. Soddisfa tutti: da chi gioca sempre, a chi non gioca mai. Perché essere Arca non si può descrivere, è semplicemente qualcosa di unico, qualcosa che ti cambia, che ti segna. Che resta. Sia che vinci sia che perdi: la differenza la fa sempre il come. Quando uno ha il cuore Arca, non ha paura di niente ma è felice perché è all’Arca. Onore a noi, onore all’Arca. Che oggi sia per sempre. "

                                                                                                                                 [I RAGAZZI DELLA PRIMA]

L’ Arca nasce per opera di alcuni adulti che si associano con l’intenzione di fare e proporre questa esperienza positiva in ambito sportivo. Il metodo è quello di creare un ambiente sportivo, accogliente e solidale, dove dare continuità al rapporto educativo vissuto in famiglia e  a scuola.

È dunque in termini di supporto e affiancamento educativo alle famiglie, prime responsabili dell’educazione dei figli, che viene concepita l’attività sportiva dell’Arca.


Inoltre l’Arca si pone come occasione di continuità con l’impostazione educativa ai valori di convivenza civile che i ragazzi ricevono nelle istituzioni scolastiche che  frequentano.

Come facciamo ad essere certi che il cammino intrapreso e le scelte operate nelle diverse situazioni contingenti che si incontrano nella gestione di un’associazione rispondano alla nostra mission? La cartina tornasole è la felicità del bambino/ragazzo. In loro è più semplice vedere la corrispondenza tra le esigenze del cuore, il vero e il bello, e il tentativo di realizzarle. Questo li rende felici e “costringe” noi a stare insieme con una responsabilità che implica la condivisione di un pezzo della vita.

L’obiettivo sportivo, perseguito nella pratica calcistica, è quello di coniugare insieme capacità tecnica  e  desiderio  di felicità.

Un’attenzione particolare  è sempre stata riservata, e lo è tutt’ora, alle pari opportunità, ai disabili e alle iniziative di campus per i bambini che nel mese do giugno ci vede impegnati con la presenza di oltre 100 ragazzi

ARCA
transfer
Proposta Sportiva
CALCIO

Eventi ARCA

NOVEMBRE 18: IN GIOCO SUL SERIO: L'AVVENTURA DELLO SPORT

Bellezza, ascesi, utilità: la sfida educativa dello sport

1.jpg
6.jpg
3.jpg
5.jpg
2.jpg
7.jpg
4.jpg

MARZO 18 : PREMIAZIONE SKY  NUOVO CALCIO

IL progetto ARCANTERA di studio dei ragazzi ARCA prima degli allenamenti é stato premiato da SKY. IL 6 marzo lo ZIO Beppe Bergomi consegna ad ARCA la maglia firmata dai testimonial SKY

contatti

Contatti

Segreteria

 

martedì / venerdì

ore 17.30 - 19

DACCI un cinque!

C.F. 97101520159

Centro Sportivo GESCAL BOYS

Via Olivieri 9

Sede Legale

Via Primaticcio 165 - 20147 Milano

aarca.calcio@gmail.com

asdarca1991@gmail.com

C.F. 97101520159

 

tel. 351 8530060

Inviaci la tua richiesta.

Ti risponderemo al più presto.

Compilando il modulo autorizza ASD ARCA  al trattamento dei suoi dati personali in accordo alla vigente normativa di riferimento art. 13 D.lgs. n. 196/2003 e del GDPR 679/2016compilando il modulo autorizza ASD ARCA  al trattamento dei suoi dati personali in accordo alla vigente normativa di riferimento art. 13 D.lgs. n. 196/2003 e del GDPR 679/2016

per maggiori info www.asarca.it/privacy

I tuoi dati sono stati inviati con successo!

  • Blogger Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • facebook-arcafemm
  • Instagram Social Icon
bottom of page